Distrazione vs appetito 1-0

Potrà sembrare semplice ma vi assicuro che, quando siete in preda ad un attacco di fame, distrarsi non è poi così facile. In un certo senso, anzi, potremmo dire che imparare la distrazione è un’arte: va capita, va praticata ma, soprattutto, può cambiarci la vita. Lo sanno bene le persone che, a causa di gravi malattie, devono convivere con il dolore cronico. Per questi soggetti: uomini, donne, bambini, distrarsi è uno dei pochi sistemi efficaci per provare sollievo. Perché lo dico? Pensate che sia più difficile distrarsi dal dolore cronico causato, per esempio, dalla fibromialgia oppure dalla voglia di svuotare un grosso pacchetto di patatine riposto in dispensa, mentre siamo a casa, soli, ad annoiarci? Quello che voglio dirvi, in sostanza, è che la distrazione è più potente di quanto possiate pensare: se funziona con il dolore, può funzionare anche con la fame. Il potere che la nostra mente ha sul nostro corpo è una risorsa che tendiamo a sottovalutare. Pensiamo alla situazione appena citata: essere a casa, soli, in preda alla noia; la soluzione appare semplice: basterebbe prendere quel pacchetto di patatine che, come la più seducente delle sirene incantatrici, sembra chiamarci dalla cucina. In un attimo saremmo lì, seduti sul divano, a mettere in bocca un pezzo dopo l’altro, senza aspettare di aver finito il precedente, senza sentire, per davvero, il sapore di ciò che stiamo ingurgitando. Una sensazione paragonabile solo a quella che potrebbe procurarci un buon ipnotista: siamo lì, ma non ci siamo, siamo in trance, in trance da patatine. Molti di voi sanno bene di cosa parlo; le patatine sono solo uno dei tanti esempi possibili. Molti di voi sanno anche cosa viene dopo…”mi detesto, non sarò mai magro”; “ecco, ci sono caduto un’altra volta”; “faccio proprio schifo”…perché mangiare cibo spazzatura può essere davvero consolante, sul momento, ma non fa altro che farci stare peggio, appena abbiamo finito di mangiarlo. E’ proprio in questi casi che la distrazione può/deve venirci in aiuto. Non sto parlando di sedersi a guardare un film: questa non è distrazione. Sto parlando di telefonare a un amico, fare le pulizie di casa, uscire a fare una passeggiata, giocare col proprio figlio, scrivere e-mail di lavoro, tagliare il prato, iniziare un hobby, gli esempi sono tantissimi ma, attenzione, sono tutti incompatibili con l’atto di mangiare. Posso immaginare, perché ci sono passata anch’io, che vi sembrerà banale usare la distrazione per vincere il vostro appetito. Siamo portati a pensare questo perché crediamo che distrarre la mente sia come “fregarla” e noi, di sicuro, non siamo così stupidi da farci fregare. Ebbene, qui la stupidità non c’entra. C’entrano piuttosto quei meccanismi cerebrali che alterano la produzione di endorfine e che, nel caso del dolore, ci permettono di inibire le sensazione dolorosa quando ci distraiamo. Provare non costa nulla: la prossima volta che sprofondiamo sul divano, col nostro pacchetto di patatine, prendiamo la nostra lista di attività distraenti e mettiamoci all’opera. Impariamo che fare, impegnarsi in qualcosa di complesso (dal punto di vista mentale e/o fisico), può cancellare con un colpo di spugna, tutte le nostre peggiori intenzioni verso il cibo. Non ci piace uscire? restiamo in casa e pensiamo a come risistemare i mobili; Per la scrittura non siamo portati? usciamo e andiamo a iscriverci a un nuovo corso che da tempo volevamo provare; Non possiamo investire soldi in un hobby? andiamo da un nostro amico e aiutiamolo a fare qualcosa che per lui è importante. Il sollievo potrebbe arrivare subito o potreste aver bisogno di sperimentare diverse tecniche di distrazione ma, fidatevi, se la distrazione con voi non funziona, ci può essere solo un motivo: non la state praticando nel modo giusto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...