30 SPUNTI FOTOGRAFICI per uno sguardo consapevole sul mondo

La fotografia è un ponte tra il sé più profondo che sta al di sotto della consapevolezza e il sé cosciente” , con queste parole la celebre arte terapeuta Judy Weiser esprime una fra le potenzialità più importanti e riconosciute della foto terapia: la sua capacità di porre il soggetto di fronte a parti costituenti di sé fino a prima sconosciute o poco sondate.

Tutte le fotografie, che siano semplicemente osservate oppure realizzate, sono strumenti che ci consentono di vederci meglio, di scoprire qualcosa in più su di noi e sul mondo che ci circonda. Poco importa se l’obiettivo sia fisicamente rivolto verso di noi o verso l’esterno; ciò che vediamo è sempre qualcosa che ci appartiene in quanto plasmato nel momento stesso in cui vi rivolgiamo la nostra attenzione.

La teoria della proiezione, d’altra parte, è molto chiara su quest’ultimo punto: il modo in cui una persona guarda una fotografia riflette il modo in cui essa si pone di fronte al mondo e alle altre persone. I pensieri, i ricordi, le emozioni, sono immagazzinati nella mente mediante codici che talora soltanto degli stimoli visuali sono in grado di sbloccare.

Per questo motivo, anche se quello che vi proporrò potrebbe sembrare, a un primo sguardo, un mero esercizio di fotografia, in realtà si tratta ben più di questo. Con i 30 spunti fotografici che vi offro nel file che potete scaricare qui sotto, intendo condurvi in un viaggio di scoperta/approfondimento del quotidiano che vi circonda.

Sono 30 brevi consegne che potete interpretare liberamente con la macchina fotografica di cui disponete o, se preferite, servendovi della fotocamera del vostro smartphone.

Ricordate bene: non esiste una “giusta risposta” a cui dover tendere quando vi approccerete a ciascuna consegna. Consideratelo un modo per guardare con occhi diversi ciò che giorno dopo giorno si offre davanti a voi.

Quante volte capita di imbattersi costantemente in cose e persone che non notiamo nemmeno? Quante volte guardiamo senza osservare? Quante cose ci sfuggono o notiamo con troppa ostinazione?

Lasciandovi alla lista, chiudo ricordando ancora le parole di Judy Weiser:

Le fotografie hanno una loro vita e custodiscono dei loro segreti estremamente importanti”.

30 giorni di fotografia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...